Skip to main content

Marija Gostimir ci parla di Grinta: passione e perseveranza per lavorare meglio

Hai partecipato al nostro evento “Persone e Tecniche per il 4.0”? Se vuoi rivivere alcuni momenti di quella giornata, qui potrai ritrovare video e commenti dei nostri ospiti. Qui il commento di Agnese Benaglia sull’intervento di Marija Gostimir psicologa del lavoro, intervenuta per commentare il testo “Grinta” di Angela Duckworth.

La relatrice ha sottolineato quanto la Grinta sia il risultato di passione e perseveranza, due componenti da coltivare per una buona riuscita personale e professionale. Focus fondamentale per BPR poiché il fine è quello di  garantire il cambiamento in azienda senza perdere di vista “l’uomo”.

Scopri di più sul catalogo di corsi formativi “HR Development and Training” promosso da BPR Group ed EBMc.

 

L’autrice ritiene che la condizione necessaria per avere successo o quanto meno per realizzare il meglio di se stessi, sia la”grinta”, ovvero quell’energia ben orientata che si manifesta come determinazione, coraggio, passione e perseveranza. Più del talento conterebbe dunque la volontà e la grinta che ne deriva è una abilità che può essere appresa, allenata, insegnata. Il che significa che possiamo farla crescere, innanzitutto dentro di noi coltivando interessi, mettendoci alla prova, finalizzando gli sforzi al di là degli obiettivi personali, e non abbandonando mai la speranza di poterci rialzare dopo le cadute. Molto valgono anche gli aiuti esterni che provengono dalla famiglia, dalla scuola, dalle attività extrascolastiche organizzate e da altre figure di educatori.

Per misurare la “grinta” l’autrice ha  elaborato un’apposita scala, già ampiamente utilizzata in diversi settori della società statunitense. A sostegno delle sue tesi, Duckworth porta numerosi esempi tratti dall’ambiente militare, dal mondo dello sport, della scuola, dell’arte, del lavoro. Persone e gruppi di successo che in genere partono da condizioni sociali favorevoli. Se la capacità della “grinta” è quella di valorizzare le potenzialità di ciascuno di noi, rimane la questione socio-politica di garantire a tutti le medesime opportunità esterne di crescita e di sviluppo della personalità.

 

QUI il video completo dell’intervento di Marija Gostimir.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *