Automazione della Produzione: perché conviene avviare questo processo

Automazione della Produzione: perché conviene avviare questo processo

Quanto è efficiente il processo produttivo della tua azienda?

Conosci i benefici che l’automazione della produzione può apportare alla tua realtà?

Far parte del cambiamento generato dall’industria 4.0 è per molte aziende una scelta prioritaria, per altre una necessità direttamente collegata alla propria evoluzione competitiva. Riuscire a scardinare la propria produttività dal tradizionale modello di fabbrica è l’obiettivo primario di chi desidera ottenere una nuova infrastruttura efficiente e scalabile

Grazie all’automazione della produzione sarà possibile rivoluzionare l’attività produttiva e quella imprenditoriale, infatti, grazie alle nuove tecnologie impiegabili è possibile ottimizzare le prestazioni e le risorse necessarie, ma anche migliorare le decisioni grazie all’analisi predittiva: migliori decisioni e minori costi. 

Il team di BPR Group, specializzato nella trasformazione 4.0 delle aziende, può affiancarti nel processo di automazione della produzione offrendo le proprie competenze per rendere l’area produttiva della tua azienda il più efficiente possibile.

In questo articolo, scopriremo insieme quali vantaggi comporta l’avvio di un percorso di automazione industriale e i benefici connessi all’introduzione dei robot collaborativi nella tua realtà.

Cos’è l’automazione industriale?

Con il termine automazione si intende l’unione delle tecnologie utili per far funzionare una macchina o un processo in maniera automatica, senza bisogno dell’uomo. Per ottenere tale risultato, sono necessarie tecnologie meccaniche, elettroniche e informatiche per il controllo dei flussi energetici, di materiali e informazioni.

Introdurre macchinari in grado di svolgere determinate azioni o interi processi produttivi, senza l’intervento dell’uomo, implica una notevole semplificazione del processo, grazie all’eliminazione di tutte le attività a non valore aggiunto, ossia di tutte le operazioni che non portano valore al cliente finale.

Tuttavia, per poter realizzare un’automazione efficace, efficiente e priva di sprechi, è necessaria una consulenza preliminare, volta ad identificare le attività che non apportano valore all’interno del processo. Quando questa fase non viene presa in considerazione, il rischio che si corre è di andare ad automatizzare un processo, comprensivo degli sprechi esistenti. L’effetto desiderato di ridurre i tempi di produzione, in questo modo, viene meno.

automazione industriale

Automatizzare con i robot collaborativi

Se l’automazione, inizialmente, è nata con l’intento di sostituire l’uomo nello svolgimento di lavori ripetitivi o rischiosi per la salute, sempre più spesso, si assiste all’avvento di un’interazione uomo-macchina. In questo scenario entrano in gioco i robot collaborativi (cobot). Questi ultimi sono robot antropomorfi progettati per rispettare criteri di sicurezza, flessibilità e compattezza, utili per lavorare a fianco dell’uomo.

I robot collaborativi, grazie alla presenza di funzioni di sicurezza, tra cui tempo e distanza d’arresto personalizzabili, si candidano per essere la soluzione più vantaggiosa al fine di garantire la vicinanza dell’operatore al dispositivo. La presenza di tali funzioni permette una condivisione di spazi e mansioni tale per cui in molti casi, il cobot può essere introdotto senza l’ausilio di barriere di protezione.

In questa direzione, è evidente come i robot collaborativi, ma in generale tutti i robot, non siano una minaccia per l’operatore. Piuttosto, essi diventano strumenti per migliorare l’ergonomia dell’uomo, per ridurre attività ripetitive e, in caso di collaboratività, affiancare l’operatore, senza privarlo della propria mansione.

Quali benefici garantisce l’automazione industriale?

Ci sono ragioni economiche, produttive, ergonomiche e sociali per cui l’introduzione dell’automazione può comportare benefici all’interno dell’industria. I vantaggi principali sono:

  • Crescita professionale dei dipendenti. Gli operatori non sono sostituiti dai robot, ma riducono le azioni più ripetitive a favore di incarichi più prestigiosi di supervisione della catena produttiva e delle macchine.
  • Aumento del fatturato, determinato da una semplificazione della linea produttiva e da un incremento della velocità o della continuità produttiva. Infatti, un reparto automatizzato può lavorare 24 ore al giorno, durante giorni feriali e festivi, eseguendo all’infinito il compito impartito.
  • Rapido ritorno dell’investimento. Gli investimenti in termini di automazione non sono più alla portata solo di grandi imprese. Oggi, ad esempio, un’isola robotizzata può avere un payback di un anno.
  • Maggiore competitività. Avere una linea di produzione automatica rende possibile tenere testa ai competitor, i quali si sono già diretti o si dirigeranno verso l’introduzione di macchinari automatici, rendendo difficile, per chi non si adegua, rimanere sul mercato.
  • Incremento della precisione. Le macchine non sbagliano, o in caso contrario, possono sempre essere corrette con facilità. L’introduzione di automazione garantisce il raggiungimento di standard di qualità più elevati per il consumatore finale, elemento non trascurabile quando si devono produrre pezzi identici tra loro.
  • Riduzione degli incidenti. L’operatore, in caso di distrazioni, è soggetto ad incidenti, che possono essere eliminati o ridotti mediante l’introduzione di nuove tecnologie.
  • Diminuzione degli infortuni sul lavoro. Ogni anno nelle industrie avvengono all’incirca 500000 casi di infortunio sul lavoro. L’introduzione di soluzioni robotizzate può ridurre drasticamente tale numero, data la ripetibilità delle azioni svolte dai robot.
Benefici automazione industriale

Conclusione

Inizialmente l’automazione industriale è nata con l’intento di sostituire l’uomo nello svolgimento di lavori nocivi o ripetitivi. Tuttavia, il tempo ha permesso di comprendere che alcune automazioni avevano le potenzialità anche per velocizzare il lavoro umano, con consistenti risparmi di tempo e costi

L’industria 4.0 ha spinto in una direzione mai pensata in precedenza. Le macchine possono gestire informazioni, capirle ed agire di conseguenza. Ad esse vengono assegnati interi processi produttivi, con numerosi vantaggi a livello qualitativo e consistenti risparmi per l’azienda.

L’uomo rimane comunque al centro, a governare e sorvegliare l’intero processo produttivo, innalzando le proprie competenze e acquisendo maggior prestigio in azienda.

Sei curioso di comprendere come introdurre l’automazione nella tua azienda? Contattaci e scopri come avviare il processo di introduzione delle soluzioni robotizzate nella tua realtà.

Lascia un commento